Notizie da Internet

 All'attesa degli aficionado europei dell'iPhone sta finalmente per rispondere Apple con i suoi partner nel Vecchio Continente: gli operatori che hanno siglato l'accordo con la Mela si stanno preparando a presentare il loro melafonino.
Il primo evento è previsto oggi nel Regno Unito, a casa di O2.
Come sottolinea il Guardian, l'evento è al centro di alcune polemiche, per via dei dettagli economici e finanziari dell'accordo. O2 sarebbe riuscito ad aggiudicarsi l'iPhone dopo un negoziato definito "folle" da una fonte della testata (un altro operatore). Nell'intesa sarebbe infatti previsto il riconoscimento - ad Apple - del 40% di tutti i profitti derivanti dall'utilizzo che gli utenti faranno dell'iPhone. Un'opzione che, peraltro, non deve dispiacere ai sostenitori della Mela.

Che le quote siano effettivamente queste, in realtà, non si sa per certo, alcune indiscrezioni qualche tempo fa parlavano di un 10%. Ma è una condizione conveniente? Dipende dai punti di vista, ma esistono aspetti da non sottovalutare in questa trattativa. Uno, probabilmente fondamentale, è l'incertezza del budget sul volume d'affari. Il prezzo dell'iPhone, fa notare il Guardian, viene fissato a discrezione di Apple (che recentemente, in occasione del lancio dei nuovi iPod, lo ha ribassato sul mercato USA). Non è quindi detto che una previsione di vendita azzeccata sul numero delle unità vendute possa coincidere con l'ammontare di ricavi atteso.

Quest'ultima, secondo TechCrunch, annuncerà la commercializzazione dell'iPhone lunedì prossimo, in occasione dell'Apple Expo di Parigi. Il prezzo previsto sarà di 300 euro.

Fonte: Punto-Informatico

© 2018 Utility Line Italia srl | Professional Internet Service Provider

Search

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati. Cookie Policy